top of page

Metronome di Sarah Sze e Tainted Lovers di Sara Enrico in mostra alle OGR Torino

Il maestoso complesso industriale di fine Ottocento riconvertito in hub di cultura ed innovazione, da sempre pietra miliare della storia torinese, sarà uno dei protagonisti della Torino Art Week 2023. Nei Binari ex industriali delle OGR Torino saranno inaugurate due mostre personali di altrettante grandi voci femminili dell’arte contemporanea: Metronome di Sara Sze e Tainted Lovers di Sare Enrico. Artiste caratterizzate da poetiche e linguaggi innovativi e sperimentali che esplorano le nuove frontiere dell’espressione artistica con lo scopo di stimolare la crescita collettiva e incrementare la capacità dei fruitori di leggere e comprendere a pieno il contemporaneo.


Metronome di Sarah Sze | Binario 1


In concomitanza con l’apertura di Artissima, il 3 novembre 2023, inaugurerà Metronome, prima esposizione personale in un’istituzione italiana dell’artista statunitense Sarah Sze (Boston 1969), a cura di Samuele Piazza. La mostra presenta per la prima volta una nuova opera co-commissionata e co-prodotta dall’istituzione in partnership con Artangel - Londra e ARoS - Aarhus Art Museum e con il supporto della Victoria Miro Gallery. Collaborazione da cui nasce un’installazione in grado di restituire tutta la complessità della ricerca dell’artista che, a partire dagli anni Novanta, ha sviluppato un linguaggio visivo capace di evadere dalla staticità della scultura e di incarnare l’esplosione di informazioni che caratterizza l’universo mediatico contemporaneo.


Sarah Sze,Twice Twilight, exhibition Nightinto Day, Fondation Cartier pour l'artcontemporain, Paris, 2020. Photo © Luc Boegly
Sarah Sze,Twice Twilight, exhibition Nightinto Day, Fondation Cartier pour l'artcontemporain, Paris, 2020. Photo © Luc Boegly

Dal 3 novembre 2023 al 11 febbraio 2024, sarà possibile immergersi nel lavoro della Sze navigando attraverso l’incessante flusso di informazioni parte della vita odierna, rimodellato dall’artista percorrendo una strada disseminata di oggetti e immagini. Una pratica nella quale la rielaborazione della mole di narrazioni visive che immagazziniamo quotidianamente da riviste, televisione, smartphone, cyberspazio e mondo reale converge nelle opere. La scultura da origine così alle immagini e l’esatto contrario, simulando il processo generativo delle immagini stesse, in una realtà dove il consumo e la produzione sono elementi interdipendenti.

Tainted Lovers di Sara Enrico I Binario 2

Nello spazio adiacente prenderà forma Tainted Lovers, mostra personale di Sara Enrico (Biella 1979), a cura di Samuele Piazza. Dal 3 novembre fino al 10 dicembre del 2023 sarà possibile visitare la personale dell’artista, prodotta con il supporto della Fondazione Sviluppo e Crescita CRT - sostenitrice di una fellowship a favore di artisti piemontesi per un periodo di residenza all’American Academy di Roma - il progetto unisce una serie di opere realizzate tramite un sofisticato processo di alterazione dei materiali, dal tessuto, al cemento fino alla gommapiuma, presentate in un’inedita installazione all’interno dello spazio espositivo.


Sara Enrico,The Jumpsuit Theme, 2022.Concrete, pigment. 33 × 125 × 35 cm; 37 × 228 ×50 cm; 45 × 190 × 50 cm; 30 × 167 × 75 cm. View of the worksinThe Milk of Dreams,59thInternational Art Exhibition–La Biennale di Venezia.Photo FlorianaGiacinti. Courtesy the artist.
Sara Enrico, The Jumpsuit Theme, 2022, cement, pigment, 33 × 125 × 35 cm; 37 × 228 ×50 cm; 45 × 190 × 50 cm; 30 × 167 × 75 cm, International Art Exhibition - La Biennale di Venezia, photo by Floriana Giacinti

Il rapporto con le superfici degli oggetti, le tensioni delle strutture e le interconnessioni di elementi tra loro eterogenei invita i visitatori a riconsiderare le categorie percettive tradizionali, vivendo l’esperienza della “prossimità tattile”. L’artista e i suoi collaboratori lavorano i materiali – e i concetti – attraverso strati multipli di mutazione fino a quando gli oggetti smettono di muoversi e giacciono, completamente immobili. Entrando negli spazi delle OGR Torino sarà possibile scoprire un differente approccio allo scultura che permette di raggiungere una forma tridimensionale, fluida ed ibrida, pronta sprigionare la sua forza espressiva aldilà dei confini tradizionali.





Sarah Sze - Metronome a cura di Samuele Piazza 3 novembre 2023 – 11 febbraio 2024 OGR Torino – Binario 1 Corso Castelfidardo 22 Giovedì e venerdì, 18 – 22 Sabato e domenica, 10 – 20 Ingresso gratuito

Sara Enrico - Tainted Lovers a cura di Samuele Piazza 3 novembre – 10 dicembre 2023 OGR Torino – Binario 2 Corso Castelfidardo 22 Giovedì e venerdì, 18 – 22 Sabato e domenica, 10 – 20 Ingresso gratuito


Opmerkingen


bottom of page