"Surrealism beyond borders" alla Tate Modern nella primavera del 2022

Il surrealismo è sempre stato internazionale. Questa mostra innovativa, che aprirà alla Tate Modern nella primavera del 2022, rivela l'ampia portata di questo movimento radicale, andando oltre i confini di un singolo tempo o luogo. Basata su un'ampia ricerca intrapresa dalla Tate e dal Metropolitan Museum of Art di New York, attraversa 80 anni e 50 paesi per mostrare come il Surrealismo abbia ispirato e unito artisti di tutto il mondo, da centri diversi come Buenos Aires, Il Cairo, Lisbona, Città del Messico, Praga, Seoul e Tokyo. Espandendo la nostra comprensione del Surrealismo come mai prima d'ora, la Tate Modern mostrerà come questo movimento dinamico si sia radicato in molti luoghi ed in tempi diversi, offrendo agli artisti la libertà di sfidare l'autorità e immaginare un nuovo mondo.



Three women siting around a table close to a window
Lubaina Himid The Operating Table 2017-8 Private Collection © Lubaina Himid

Idea rivoluzionaria nata a Parigi intorno al 1924, il Surrealismo ha dato la priorità all'inconscio e al sogno rispetto al familiare e al quotidiano. Mentre ha spesso generato opere poetiche e persino umoristiche - dal Telefono aragosta di Salvador Dalí al treno che sfreccia da un camino di René Magritte - è stato anche usato da artisti di tutto il mondo come un'arma seria nella lotta per la libertà politica, sociale e personale. Con oltre 150 opere che vanno dalla pittura e dalla fotografia alla scultura e al cinema, molte delle quali non sono mai state esposte nel Regno Unito, questa mostra esplora gli interessi collettivi condivisi dagli artisti di tutte le regioni per evidenziare le loro reti interconnesse. Considera anche le condizioni in cui lavoravano e come questo, a sua volta, abbia influenzato il Surrealismo, compresa la ricerca dell'indipendenza dal colonialismo e lo spostamento causato dal conflitto internazionale. Tra le opere raramente esposte ci sono le fotografie di Cecilia Porras e Enrique Grau, che sfidavano le convenzioni sociali conservatrici della Colombia degli anni '50, così come i dipinti dell'artista spagnolo esiliato Eugenio Granell, i cui impegni politici radicali lo resero un bersaglio di censura e persecuzione.

I familiari temi surrealisti come l'esplorazione del perturbante e i desideri inconsci sono riposizionati da una nuova prospettiva. I visitatori vedranno dipinti iconici come Due bambini sono minacciati da un usignolo di Max Ernst 1924 accanto a opere meno conosciute ma significative come Landru in Hotel, Parigi 1932 di Antonio Berni, che apparve nella prima mostra di opere surrealiste dell'artista in Argentina, e Yobi-goe (The Call) 1954 di Toshiko Okanoue, che affronta l'esperienza quotidiana del Giappone postbellico. Le fotografie di Hans Bellmer incentrate sul corpo femminile sono contrapposte a Scylla 1938 di Ithell Colquhoun - un'immagine doppia che esplora il desiderio femminile - e alle opere del surrealista francese Claude Cahun e dell'artista dello Sri Lanka Lionel Wendt, le cui fotografie radicali presentano il desiderio queer fuori da un contesto occidentale.



charcaters made of a paper as installation in the hall of a museum
Lubaina Himid A Fashionable Marriage, 1986 installation view, 2017 © Nottingham Contemporary Photo: Andy Keate Courtesy the artist and Hollybush Gardens

La mostra considera anche i luoghi di tutto il mondo dove gli artisti si sono incontrati e scambiati idee sul Surrealismo. Da Parigi al Bureau of Surrealist Research; al Cairo, con il gruppo Art et Liberté; attraverso i Caraibi, dove il movimento fu iniziato da scrittori; a Città del Messico, dove fu plasmato dai legami creativi delle donne artiste; e Chicago, dove il Surrealismo fu usato come strumento di politica radicale. Prestiti speciali, tra cui le fotografie di Limb Eung-Sik e Jung Haechang dalla Corea e un film di Len Lye dalla Nuova Zelanda, offriranno ulteriori approfondimenti sull'adattamento del Surrealismo in tutto il mondo. Per la prima volta nel Regno Unito, l'incredibile disegno di Ted Joans di 36 piedi, Long Distance 1976-2005 sarà in mostra, con 132 collaboratori da tutto il mondo. Accompagnando Joans nei suoi viaggi, questo disegno cadavre exquis (cadavere squisito) ha richiesto quasi 30 anni per essere completato e ha unito artisti che si trovavano lontani come Lagos e Toronto.



painting of people dancing on a ferryboat
Lubaina Himid Ball on Shipboard, 2018 Rennie Collection, Vancouver © Lubaina Himid

Surrealism Beyond Borders è organizzata dalla Tate Modern e dal Metropolitan Museum of Art di New York. È co-curata da Matthew Gale, Stephanie D'Alessandro, Leonard A. Lauder; con l'assistenza di Carine Harmand, di Lauren Ros e Sean O'Hanlan.


Info:

24 Febbraio 2022 – 29 Agosto 2022

Presentata alle gallerie EyalOfer. Con il contributo della AKO Foundation, e con il supporto di Surrealism Beyond Borders Exhibition Supporters Circle, Tate Americas Foundation, Tate International Council, Tate Patrons and Tate Members. Ricerca supportata da Hyundai Tate Research Centre: Transnational in collaborazione con Hyundai Motor

Aperta tutti i giorni in orario 10.00 – 18.00

Per informazioni chiamare +44(0)20 7887 8888, visitare il sito tate.org.uk o seguire @Tate #SurrealismBeyondBorders


- Redazione