Biennale Donna, sguardi femminili e Natura a Ferrara


Mónica De Miranda, Untitled (da série Arquipélago), 2014, cavalletto di legno, morsetti in metallo, ruote, vetro, stampa a getto d’inchiostro su vinile, dimensioni variabili. Courtesy l’artista e Sabrina Amrani, Madrid


Ha inaugurato pochi giorni fa e resterà aperta fino al 29 maggio 2022, la XIX edizione di Biennale Donna – Out of time. Esplorando il campo dell’arte attraverso il punto di vista femminile, la Biennale abbraccia le visioni di Mónica De Miranda, Christina Kubisch, Diana Lelonek, Ragna Róbertsdóttir e Anaïs Tondeur, artiste che con diversi media indagano la complessità del presente e del legame con la Natura tra egemonia e dialogo. La mostra, a cura di Silvia Cirelli e Catalina Golban è organizzata con il supporto del Comitato Biennale Donna, dal Servizio Musei d’Arte del Comune di Ferrara, in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte e con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e si sviluppa nel Padiglione d'Arte Contemporanea (Corso Porta Mare 5, Ferrara).


Per informazioni e prenotazioni: https://prenotazionemusei.comune.fe.it/