Apre a Roma il "Museo dell'Arte Salvata"


Museo dell'Arte Salvata, installation view, ph.Roberto Serra


La grande Sala Ottagona delle Terme di Diocleziano, una delle varie sedi del Museo Nazionale Romano, presenta fino al 15 ottobre 2022, e poi periodicamente, più di duecento reperti sequestrati in collezioni, musei e case d'asta negli Stati Uniti e riportati in Italia dal Reparto Operativo TPC. L'allestimento prevede dieci vetrine tematiche, che ospitano una serie di reperti di straordinaria importanza tra cui: terrecotte architettoniche del V sec. a.C., produzioni etrusche del VII sec. a.Ca, monete d’argento di V secolo a.C. provenienti dall Sicilia. L'esposizione si configura come un momento per poter vedere i numerosi oggetti dell’Italia centrale e meridionale preromana, e come momento di riflessione sul traffico di beni artistici e sulla loro collocazione finale. Dopo un breve periodo di esposizione alcune opere rimarranno nella stessa sede in modo permanente mentre altre saranno ricollocate presso il Museo archeologico nazionale di Taranto, il Museo nazionale archeologico di Cerveteri e Tarquinia.