Arte, cucina e brutalismo: Carsten Höller apre a Stoccolma il suo ristorante

A Stoccolma aprirà Brutalisten, nuovo progetto dell'artista tedesco Carsten Höller, vero e proprio manifesto di cucina brutalista, minimale e austera come la corrente architettonica da cui trae linfa vitale.

L'artista tedesco Carsten Höller. © Foto di Pierre Björk


Conosciuto per le sue macchine-opere disfunzionali, Höller si è cimentato in un nuovo progetto: l'apertura di un ristorante nella patria del minimalismo, Stoccolma, dove con un menù ideato insieme allo chef Stefan Eriksson, coniuga arte e cucina presentate nella loro forma più pura.

Sono pochi gli ingredienti selezionati e suddivisi in un percorso articolato in tre sezioni: Semi-Brutalisten, piatti in cui è contemplato l'aggiunta di olio; Brutalist, piatti cucinati con acqua e sale aggiunti all'ingrediente e infine Ortodos-Brutalist, in cui viene presentato un unico ingrediente. Interessanti sono anche le bevande presentate dal ristorante, tra cui birre e bevande analcoliche, queste ultime anche a base di funghi, vera e propria ossessione che fa da trait d'union con la stessa produzione artistica di Höller.


Le prenotazioni sono disponibili a partire dal 3 maggio.

Per informazioni: https://brutalisten.com